Assenza strategica

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le assenze strategiche motivo di licenziamento, ecco nello specifico quando e come.

Il lavoro può portare con il tempo ad un periodo di stress e stanchezza, questo porta i lavoratori a creare assenze spesso strategiche.

Nuove regole per i lavoratori in malattia

Le assenze strategiche sono spesso giustificate con problemi collegati alla salute, nello specifico alcuni giorni di malattia che avvengono puntalmente vicino i giorni di riposo. I giorni di riposo per malattia sono obbligatori e non sono presenti problemi ne divieti se accadono vicino il week end, il problema si presenta quando tali giorni vengono usati per scopi differenti. Si parla infatti di licenziamento per giustificato motivo, ma nello specifico la Cassazione precisa “Il licenziamento per giustificato motivo con preavviso è determinato da un notevole inadempimento degli obblighi contrattuali del prestatore di lavoro ovvero da ragioni inerenti all’attività produttiva, all’organizzazione del lavoro e al regolare funzionamento di essa”.

Reperibili in malattia: 7 ore per tutti

Ovviamente è importante specificare che si parla delle ripetute assenze strategiche, comunicate con poco preavviso e che avvengono troppo di frequente, soprattutto se costantemente agganciate ai giorni di riposo. Ma per concludere è importante precisare che secondo la legge il licenziamento è legittimo anche per scarso rendimento. In ogni caso nel caso in cui il dipendente si ammala è tenuto ad avvertire il proprio datore di lavoro privato o pubblico, che si assenterà dal posto di lavoro per malattia e poi presentare il certificato entro 2 giorni dal medico curante. Infine oltre il certificato e la comunicazione è fondamentale essere presenti durante le visite fiscali, questo proprio per evitare eventuali sanzioni e provvedimenti disciplinari.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali