Il collaboratore migliore

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Scegliere il collaboratore migliore, ecco come.

Il collaboratore va a completare il successo di un gruppo lavoro e per questo deve essere scelto con attenzione, ecco in che modo.

Professioni vincenti: la top ten

Ci sono delle tecniche che devono essere utilizzate per scegliere il collaboratore migliore senza commettere errori. Per conoscere una persona in tutti i suoi aspetti bisogna studiare tutte le sue competenze sfruttando tutti i mezzi. Durante il colloquio bisogna avere la capacità di far emergere tutti le sfaccettature del collaboratore, sia i lati positivi che negativi. Tramite un processo di strategie e tattiche che servono per valutare il candidato fino in fondo. Tra gli esempi si trova lo studio in tutto e per tutto di chi si ha davanti come l’aspetto esteriore, le parole che usa per comunicare, come si muove e la visione anche futura del suo processo di formazione. Infine per sfruttare tutti i mezzi è importante fare un controllo anche sui social, per capire sempre di più chi si ha davanti. Ovviamente prese singolarmente sono operazione che possono mettere in luce solo una parte, ma insieme sono l’aiuto vincente per avere un quadro completo del collaboratore che si assumerà.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari