Gmail, ancora blackout per 40 mila utenti

di Noemi Ricci

scritto il

Gmail cancella i messaggi nella inbox di 40mila utenti. Il ritorno alla normalità è previsto per oggi.

Nella notte tra domenica e lunedì un problema tecnico sui servizi di Google ha causato la scomparsa di circa 40.000 mailbox. In altre parole lo 0.02% degli utenti che hanno acceduto a Gmail si sono ritrovati con una casella di posta completamente deserta. In altri casi gli utenti hanno sperimentato una situazione ancora peggiore, ovvero il proprio account di posta sembrava essere inesistente, tanto da non consentire nemmeno il login alla casella. Un disagio soprattutto per chi usa la posta di Gmail per scopi di lavoro.

Il guasto, che colpisce nuovamente l’immagine del colosso di Mountain View, sembra tuttavia minore di quanto stimato inizialmente, quando un portavoce europeo aveva segnalato che gli utenti coinvolti rappresentavano circa lo 0.08%.

Google ha chiaramente tenuto a precisare il grande impegno dei tecnici per la risoluzione dell’anomalia e il già avvenuto ripristino di oltre un terzo degli account che presentavano il problema. Per la restante parte – afferma Andrew Kovacs – si dovrà attendere la fine della giornata, quando tutti i problemi verranno risolti.

Non c’è ancora una garanzia circa il corretto ripristino degli account di posta, senza alcuna perdita dei dati, mentre maggiori certezza si hanno circa il recupero dell’account in senso stretto.

Un problema imbarazzante, proprio nel momento in cui Google aveva lanciato una campagna informativa circa la nuova versione del suo motore di ricerca, in grado di premiare maggiormente i siti con maggiore qualità e quelli più apprezzati dagli utenti. In questo caso l’obiettivo è quello di  penalizzare le cosiddette “content farm“, ovvero siti “contenitori” capaci di raccogliere e copiare contenuti da altri siti internet.