Citigroup e il downgrade di Apple

di Chiara Basciano

scritto il

Per la banca d?affari statunitense il giudizio sulla casa di Cupertino passa da ?buy? a ?neutral?.

A causa dei dubbi sull’andamento delle vendite di iPhone, Apple incassa il downgrade di Citigroup, con la banca d’affari statunitense che ha ridimensionato il giudizio sulla casa di Cupertino da “buy” a “neutral”. Un downgrade dettato dalla “messa in discussione della forza dell’iPhone”, dovuto a una ricerca di mercato che mostra una certa debolezza negli ordini.

Dopo aver venduto velocemente i primi 5 milioni esemplari, infatti, gli ordini in calo da parte dei rivenditori di apparecchi della Apple hanno fatto convincere gli analisti che il picco fosse ormai stato raggiunto, anche se la stessa Apple ha appena fatto sapere di aver piazzato 2 milioni di esemplari nel weekend di lancio in Cina. Anche il target price di Apple è stato tagliato da 675 a 575 dollari.