Mario Draghi uomo dell?anno secondo The Times

di Teresa Barone

scritto il

Mario Draghi è l?uomo d?affari del 2012 secondo il Times, in grado di rendere la Bce una delle poche "voci credibili dell'Eurozona".

Il Presidente della Banca Centrale Europea è stato nominato uomo d’affari del 2012 dal The Times, che ne ha lodato la capacità di riportare la fiducia sui mercati sostenendo la Bce nonostante la crisi economica e l’incertezza che ancora caratterizza l’Europa.

=> Draghi esorta i Governi a perseverare con le riforme

Mario Draghi è stato incoronato “Business person of the year” dal quotidiano inglese, in grado di mantenere una promessa fondamentale per il vecchio continente: “Salvare l’euro“.

A essere valutata positivamente è soprattutto la capacità del leader dell’Eurotower di sostenere la moneta europea anche quando alla crisi economica si sono affiancate, rispettivamente, la crisi spagnola e italiana.

=> Draghi: la ripresa dalla crisi solo nel 2013

Secondo quanto riportato dal tabloid, Draghi è stato il candidato incontrastato al ruolo di uomo d’affari dell’anno, tanto che il prestigioso newspaper lo descrive come: “Il banchiere centrale che ha svettato alto nel mezzo del caos: è stato il candidato naturale e incontrastato dopo aver stabilito la sua istituzione come una delle poche voci credibili nella zona euro: ha dato la scossa ai mercati, salendo sopra i battibecchi dei leader politici europei per salvare l’euro dalla disintegrazione“.

A ricevere un elogio dal The Times è anche il premier uscente Mario Monti, il quale ha ridato all’Italia una reputazione credibile sui mercati. Al direttore generale del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde, invece, viene riconosciuta la capacità di “Spronare l’eurozona e i suoi ministri delle Finanze nel raggiungere un accordo che ha tenuto la Grecia sulla strada della solvibilità“.