Lavoro: Cud 2013, addio al modulo cartaceo

di Teresa Barone

scritto il

I lavoratori e i pensionati potranno ottenere il Cud 2013 solo attraverso il sito dell?Inps: stop al modulo cartaceo, ma con riserve.

Cambiano le regole per la ricezione del Cud 2013, che sarà disponibile in formato elettronico sul portale dell’Inps. Una decisione motivata dalle nuove direttive di risparmio e semplificazione introdotte dalla Legge di Stabilità, volte a limitare le comunicazioni cartacee tra Pubblica Amministrazione e cittadini.

=> Leggi perché i lavoratori quarantenni sono vessati dal fisco

I lavoratori e i pensionati potranno, quindi, accedere e scaricare la Certificazione Unica sui Redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati, solo sul sito dell’Inps e previo inserimento del codice identificativo Pin.

Per i possessori di un indirizzo di posta elettronica certificata Cec-Pac, invece, sarà possibile ricevere il Cud 2013 direttamente via email. Non ci sarà, tuttavia, la totale sparizione del modulo cartaceo, che potrà comunque essere richiesto presso gli sportelli veloci delle agenzie dell’Istituto e presso le postazioni informatiche self service.

L’Inps informa anche sulla possibilità di richiedere il Cud in formato tradizionale presso i Centri di Assistenza Fiscale e gli uffici postali, oppure di fare richiesta per l’invio cartaceo a domicilio attraverso il Contact Center.

=> Scopri il carico fiscale previsto per il 2013

Alcune agevolazioni in più saranno attivate a favore dei cittadini ultraottantacinquenni e i pensionati residenti all’estero, che potranno richiedere telefonicamente l’invio del modulo cartaceo (se titolari di indennità di accompagnamento).

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti