Dirigenti Confapi: intesa sul Fondo Sostegno al Reddito

di Redazione PMI.it

scritto il

L'intesa tra Confapi e Federmanager stabilisce nuove regole per le aziende che non versano i contributi ai fondi di sostegno al reddito dei dirigenti.

È stato siglato l’accordo tra Confapi e Federmanager in merito alla gestione del Fondo Sostegno al Reddito gestito dal FASDAPI, regolamentando così il comportamento delle aziende in caso di omissione del versamento di contributi allo stesso FSR.

La nuova intesa tra la Confederazione italiana della piccola e media industria privata la Federazione nazionale dirigenti aziende industriali, inoltre, disciplina anche la contribuzione a favore degli Enti Bilaterali (Fondazione IDI, Fondo Dirigenti PMI).

=> Scopri perché gli stipendi dei dirigenti resistono alla crisi

Entrando più nel dettaglio dei singoli accordi, è stato stabilito che nel caso in cui l’azienda dalla quale proviene il dirigente disoccupato non sia in regola con  il versamento dei contributi alla Fondazione IDI o al Fondo Dirigenti PMI, è a suo carico l’intero onere di servizio e dovrà provvedere al pagamento dei rispettivi importi a entrambi gli Enti, provvedendo poi alla regolarizzazione della sua posizione e al pagamento di un importo corrispondente al valore delle prestazioni a carico del Fondo Sostegno al Reddito.

=> Scopri il nuovo codice comportamentale per i dirigenti pubblici

Per quanto concerne il FSR, invece, l’azienda non in regola con i versamenti dovrà sanare posizione contributiva all’inizio del periodo di morosità, provvedendo poi al versamento degli interessi.