Fisco: cartelle esattoriali pagabili a rate

di Teresa Barone

scritto il

Equitalia rende ancora una volta rateizzabili le cartelle esattoriali: richieste entro il 31 luglio 2014.

Equitalia concede nuove chance ai contribuenti che vogliono rateizzare le cartelle esattoriali: il decreto Irpef ha infatti stabilito l’avvio di una nuova finestra temporale per richiedere la divisione in rate degli importi dovuti al Fisco.

=> Scopri come sarà il nuovo 730 precompilato

Le domande di rateizzazione possono essere presentate entro il 31 luglio, tuttavia non sono previste proroghe e nel caso in cui non si riescano a versare due rate, anche non consecutive.

Una decisione che trova giustificazione nel perdurare della crisi e delle difficoltà dei contribuenti, come sottolinea dice l’amministratore delegato di Equitalia, Benedetto Mineo: «Dalle nostre emerge un importo di circa 20 miliardi di euro che potrebbe essere rimesso in rateizzazione. Il provvedimento va incontro alle esigenze dei contribuenti in difficoltà, che possono usufruire di nuove condizioni favorevoli per i pagamenti, garantendo al contempo il recupero degli importi dovuti all’Erario, all’Inps, ai Comuni e ai vari enti pubblici creditori.»

=> Fisco: controlli per le detrazioni sopra i 4mila euro

Anche chi non ha potuto beneficiare della rateizzazione perché non in regola con i versamenti al 22 giugno 2013, quindi, può richiedere la suddivisione in rate (non superiori a 72 da pagare in 6 anni) entro la fine di luglio, scaricando i moduli direttamente dal portale di Equitalia nella sezione “Rateizzare”.

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti