Jobs Act e Legge Stabilità promossi dalla CIDA

di Teresa Barone

scritto il

Giudizio positivo della CIDA nei confronti della nuova finanziaria e della riforma del lavoro: ma che ruolo avranno i manager italiani?

La riforma del lavoro e la Legge di Stabilità hanno raccolto il consenso della CIDA – Manager e Alte Professionalità per l’Italia, che ha espresso un giudizio positivo nei confronti delle ultime iniziative promosse dal Governo Renzi soprattutto in tema occupazionale.

=> Scopri i programmi del Governo Renzi per i manager pubblici

Stando a quanto affermato dal presidente CIDA Silvestre Bertolini, infatti, i contenuti del Jobs Act possono portare non pochi benefici per favorire la crescita occupazionale ma anche lo sviluppo delle imprese nazionali.

Intervistato da TmNews, Bertolini ha ribadito l’importanza di rispettare i parametri del 3% stabiliti dalla finanziaria ma senza tuttavia fossilizzarsi su questa soglia, prendendo anche spunto da quanto sta avvenendo, ad esempio, in Francia.

=> Scopri le novità del Jobs Act

Il presidente della CIDA ha inoltre chiarito quale potrebbe essere il contributo offerto dai manager italiani per uscire dalla crisi:

«I manager rappresentano un elemento prioritario per supportare il processo di crescita. Noi abbiamo una professionalità molto elevata, una conoscenza a 360 gradi sia dei problemi dell’occupazione che, più in generale, di quelli economici del Paese. Possiamo mettere a disposizione del governo e della classe politica la nostra esperienza.»