Rc auto: attestato di rischio via email e App

di Redazione PMI.it

scritto il

Novità ?social? per gli attestati di rischio delle polizze Rc auto, da giugno inviati anche via email o social network.

A partire dal 1 giugno 2015 l’attestato di rischio relativo alle polizze Rc auto potrà essere inviato anche via Twitter, Facebook e Whatsapp: lo afferma l’Ivass, informando riguardo la novità che prevede l’attivazione di varie modalità di invio sfruttando le risorse social.

=> Assicurazione auto: al via i controlli elettronici

L’attestato sarà messo a disposizione degli assicurati sul portale Web della compagnia ma anche via email, App per smartphone e social network trenta giorni rima della scadenza del contratto. Secondo quanto comunicato dall’Ivass, tuttavia, sarà possibile fare richiesta alle compagnie di assicurazione dell’attestato cartaceo.  Le innovazioni consentono una comunicazione semplificata e diretta con gli automobilisti, in linea con l’introduzione dell’aggiornamento in tempo reale della banca dati che riporta le coperture assicurative.

Dal 18 aprile 2015, infatti, i dati dell’archivio digitale di Ania vengono inviati direttamente alla motorizzazione, al fine di attivare verifiche e controlli più efficienti.  

«La novità fondamentale – ha affermato Antonio De Pascalis, capo del servizio studi dell’Ivass – è che abbiamo invertito l’onere della prova. Prima in caso di mancata consegnato dell’attestato di rischio il contraente poteva rischiare la massima penalizzazione in classe di merito, oggi se in banca dati non è presente la sua situazione assicurativa le imprese devono accettare una dichiarazione sostituiva e sta a loro fare i controlli.»

=> Auto aziendali e obbligo di registrare l’utilizzatore