Dirigenti scolastici: ok alla sanatoria

di Teresa Barone

scritto il

Le ultime novità sull?assunzione dei dirigenti scolastici vincitori di concorsi pubblici poi annullati.

Il decreto sulla Buona Scuola, approvato in via definitiva, prevede anche la sanatoria finalizzata a rendere regolare l’assunzione di circa mille dirigenti scolastici, gli stessi che provengono dal concorso del 2011 (annullato) e altre selezioni effettuate in precedenza.

=> Come cambia il ruolo dei dirigenti scolastici 

A essere interessati dal provvedimento sono soprattutto i presidi di Lombardia, Sicilia e Toscana, tuttavia sarà il Miur a stabilire le modalità di svolgimento del corso intensivo di formazione al quale potranno partecipare (effettuando anche una prova scritta di valutazione finale): coloro che hanno superato tutte le fasi concorsuali, successivamente annullate, e i dirigenti scolastici che hanno ottenuto almeno in I grado abbiano una sentenza favorevole o che, alla data di entrata in vigore della legge, non abbiano ottenuto alcuna sentenza relativa ai contenziosi inerenti i concorsi 2004 e 2006.

I dirigenti “vincitori” che hanno già prestato servizio nel corso dell’anno scolastico 2014/2015 e titolari di contratti di dirigente scolastico, potranno inoltre ottenere la conferma del ruolo al termine di una sessione speciale d’esame (svolta in modalità orale).

=> Declassamento volontario per i dirigenti statali

La normativa, infine, prevede anche vincitori e idonei dell’ultimo concorso, anche provenienti da Regioni diverse caratterizzate da un numero consistente di posti vacanti e prive di graduatorie, possano essere assunti a tutti gli effetti.

 

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti