Un albo nazionale per i dirigenti della sanità

di Teresa Barone

scritto il

Presto un albo nazionale per i dirigenti del SSN, accessibile per concorso.

Novità in arrivo per i dirigenti della sanità: un nuovo decreto approvato dal CdM e sostenuto dal Ministro Beatrice Lorenzin annuncia la probabile creazione di un Albo Nazionale per i dirigenti del Sistema Sanitario Nazionale, chiamati a sostenere un concorso pubblico per accedervi.

=> PA: stretta su statali inoperosi e dirigenti

L’Albo Nazionale – istituito presso il Ministero della Salute – conterrà quindi i nomi dei direttori generali delle aziende sanitarie locali, i dirigenti delle aziende ospedaliere e degli altri enti che fanno capo al SSN. Tutti i suoi membri dovranno essere sottoposti a valutazione dopo due anni dalla nomina e, soprattutto, potranno essere rimossi in caso di inadempienze o comprovata gestione inefficace.

Una novità che trova il consenso della CIDA, come si evince dal comunicato diffuso dal Presidente Giorgio Ambrogioni:

«Il rilancio e la modernizzazione della PA passa in gran parte attraverso le valorizzazione e la responsabilizzazione effettiva della dirigenza alla quale se è corretto chiedere ancora di più sul piano professionale e sociale è altrettanto giusto riconoscere autonomia e strumenti adeguati per ottimizzare le risorse, efficientare la gestione, premiare il merito, nonché renderli destinatari di vere e sfidanti politiche retributive incentivanti. In questo quadro e sulla base di questa nostra visione del ruolo manageriale, condividiamo pienamente la decisione del Governo di costituire una sorta di Albo Nazionale per i dirigenti del Servizio Sanitario Nazionale. Ovviamente questa nostra condivisione si basa sull’auspicio che detto albo venga poi effettivamente costituito da profili manageriali veramente rispondenti alle esigenze del settore.»

=> CIDA: più autonomia per i dirigenti statali