Welfare aziendale: cosa pensano le aziende?

di Teresa Barone

scritto il

La maggioranza delle aziende approva le nuove norme sul welfare aziendale.

Con la Legge di Stabilità 2016 sono state introdotte novità in materia di Welfare aziendale, tra vantaggi fiscali per le imprese e più benefit e servizi concessi ai dipendenti.

=> Scopri come cambia il welfare aziendale con la crisi

Una riforma promossa dalle aziende attive in Italia, secondo quanto svela un’indagine promossa da Marsh ed Edenred condotta su un campione di 186 imprese.

Feedback positivi in 6 casi su dieci, soprattutto per le grandi aziende, mentre più della metà delle imprese interpellate sostiene che manchino capacità e competenze per attuare le nuove disposizioni.

Se per il 67% del campione la detassazione totale del premio di produttività (per l’acquisto di beni e servizi) consentirà di aumentare il potere d’acquisto dei lavoratori, il 50% afferma che la nuova normativa che agevola la cura dei familiari da parte dei dipendenti migliorerà la conciliazione lavoro-vita privata.

«Siamo convinti – ha commentato Cristiano Dalgrosso, Affinity and Employee Health & Benefits Leader Marsh S.p.A. – che le novità introdotte dalla Legge di Stabilità favoriscano quella flessibilità in materia di benefit che oggi ancora manca in molte aziende e che riflette i mutati bisogni ed esigenze dei dipendenti. A conferma di questa nostra percezione, le risposte al sondaggio fotografano un panorama aziendale che è sempre più convinto del legame tra benessere dei dipendenti, produttività e engagement e in cui le aziende sono maggiormente propense a ripensare il welfare.»