Iter per valutazione dirigenti scolastici

di Teresa Barone

scritto il

Prime anticipazioni sulle regole per la valutazione dei dirigenti scolastici.

Dopo la pubblicazione della direttiva sulla valutazione dei dirigenti scolastici da parte del Ministero dell’Istruzione (n. 36 del 18 agosto 2016), arrivano le prime anticipazioni relative al regolamento che attuerà quanto previsto dalle linee guida.

=> Dirigenti scolastici valutati da settembre

Come informa OrizzonteScuola.it, il regolamento sarà pubblicato a breve ed entro settembre saranno fissati gli obiettivi che ciascun dirigente dovrà raggiungere nel corso del suo mandato triennale.

La fase di autovalutazione dei presidi si svolgerà tra gennaio e maggio 2017, mentre solo ad agosto interverrà il nucleo di valutazione. La direzione generale degli USR (Uffici Scolastici Regionali) sarà tenuta a dare la valutazione finale.

Si parla di tre aree di valutazione, ciascuna destinata a influire in percentuale diversa sulla valutazione finale:

«Competenze gestionali ed organizzative finalizzate al raggiungimento dei risultati, correttezza, trasparenza, efficienza ed efficacia dell’azione dirigenziale, in relazione agli obiettivi assegnati nell’incarico triennale; valorizzazione dell’impegno e dei meriti professionali del personale dell’istituto, sotto il profilo individuale e negli ambiti collegiali; apprezzamento del proprio operato all’interno della comunità scolastica.»

=> Come cambia il ruolo dei dirigenti scolastici 

Per quanto riguarda i livelli di valutazione, il raggiungimento degli obiettivi può mancare totalmente oppure essere buono, avanzato e pieno. Nel primo caso il preside sarà assegnato ad un altro istituto e, in caso di ulteriore valutazione negativa, l’Ufficio Scolastico potrà adibirlo ad altre mansioni.

I Video di PMI

Regime forfettario: guida ai requisiti