Alla ricerca della motivazione

di Francesca Vinciarelli

Pubblicato 24 Agosto 2017
Aggiornato 26 Gennaio 2023 15:34

Motivazione che sparisce, ecco in che modo recuperarla sul lavoro.

Sul lavoro serve la motivazione per un lavoro ottimale, ma spesso la realtà è altra e ci si trova davanti lavoratori demotivati e poco produttivi.

Ma prima di colpevolizzare i dipendenti è importante valutare se la propria azienda fa il possibile per motivarli, infatti per avere un gruppo di lavoro produttivo, felice e motivato, bisogna attuare alcuni comportamenti. In primis è fondamentale la chiarezza, spiegare da subito il tipo di azienda, la cultura del lavoro, le politiche e tutto ciò che riguarda l’azienda  Per quanto riguarda invece il vero e proprio lavoro è importante per un dipendente la considerazione, spesso anche l’assegnazione di un piccolo compito, per un dipendente significa riconoscenza. Il dipendente in questione si sentirà infatti considerato e ritroverà con più facilità la motivazione verso il proprio lavoro. Infine gli elementi principali da non dimenticare mai sono nessun favoritismo e l’onestà. Nel primo caso non si devono creare in nessun modo delle preferenze. Per quanto riguarda invece l’onestà è importante comunicare con i propri dipendenti, sia in caso di critiche e sia in caso di complimenti, con chiarezza e sincerità.