Aperitivi e viaggi per trovare lavoro

di Barbara Weisz

scritto il

Iniziative originali: un cocktail in un locale con PriceWaterhouseCoopers, oppure un viaggio di aggiornamento nella Silicon Valley con la Bocconi

Un aperitivo con i vertici dell’azienda, per valutare in una situazione informale l’eventuale interesse a un colloquio. Oppure un modo orginale di aggiornarsi, facendo un viaggio nella Silicon Valley con i docenti di management. Si tratta di iniziative un po’ inusuali, pensate per chi cerca lavoro, o magari vuole cambiarlo, piuttosto che accrescere la propria formazione.

“Aperitivo con il direttore” è il nome dell’iniziativa promossa da Actl-Sportello Stage, che promuove i contatti fra chi cerca lavoro, in particolare giovani sotto i 32 anni, e aziende e che organizza per questo degli incontri nei locali milanesi. Il prossimo appuntamento, il 16 giugno, per un cocktail con PriceWaterhouse Coopers. L’azienda di consulenza internazionale sta cercando giovani talenti in discipline economiche da inserire nel proprio team di revisione. Sarà presente Mariano Arcelloni, reponsabile delle Risorse Umane, che presenterà l’azienda e spiegherà le politiche di inserimento e i percorsi di selezione.

Sarà «un’occasione per incontrare con una modalità innovativa, in un ambiente informale, giovani laureandi e laureati interessati ad intraprendere una appassionante carriera professionale -spiega-. Avremo la possibilità di conoscerci e di far conoscere loro le opportunità di inserimento in PricewaterhouseCoopers e le prospettive di crescita professionale all’interno del nostro network».

Gli interessati devono mandare un curriculum entro il 15 giugno all’indirizzo [email protected], specificando nell’oggetto “Aperitivo con il Direttore – PricewaterhouseCoopers”.

Un’altra iniziativa originale, orientata però all’aggiornamento professionale, è il viaggio nella Silicon Valley della Sda Bocconi. Si chiama Cies, che sta per California innovation and entrepreneurship study tour, e si svolgerà dal 18 al 24 luglio. Prevede un viaggio fra Los Angeles, San Francisco e la Silicon Valley, con visite ad aziende come Google, Oracle, Rand e Amgen ma anche operatori di nicchia come AlphaDetail, Electronics Arts, Inquira. Alla fine, qualche tappa nelle aziende vinicole di Paso Robles.

Il programma darà «un accesso e una visione diretta ai meccanismi interni di queste organizzazioni innovative e permetterà loro di fare proprio questo know-how nelle loro organizzazioni o nella creazione di nuove attività», spiega Thanos Papadimitriou, docente di operations and technology management alla SDA Bocconi e direttore del programma Cies, che aggiunge: «queste aziende sono diventate leader non solo per la loro eccellenza tecnologica ma anche grazie alla loro cultura d’azienda» e «questa cultura non può essere insegnata ma va vissuta».

Il programma prevede anche lezioni teoriche, si rivolge a giovani professionisti o laureati interessati all’imprenditorialità, al management, all’innovazione o alla tecnologia. Costo: 4mila 200 euro.

A fine novembre invece si svolgerà la terza edizione del Japan Study Tour il cui obiettivo è quello di imparare dai maestri giapponesi le modalità e le condizioni migliori per applicare i principi della lean production, ossia l’ottimizzazione della produttività, risorse e tempo dell’azienda.

I Video di PMI