La figura del coach manager

di Rosaria Di Prata

scritto il

Affianca il manager in un percorso che aiuta a migliorare i propri obiettivi concentrandosi anche accrescimento delle potenzialità personali.

Il coach manager è una figura che affianca il professionista aiutandolo a raggiungere i suoi obiettivi, non offre solo consulenza ma è anche un punto di riferimento per migliorare e gestire in maniera adeguata determinate situazioni. Il compito principale del coach manager è quello di focalizzare in maniera chiara gli obiettivi che devono essere raggiunti con priorità naturalmente nel rispetto delle linee aziendali precedetemente discusse.

Il coach offre un servizio di “indicazioni” per orientare il cliente affinchè le strategie da adottare emergano direttamente durante la conversazione. L’analisi parte dalla situazione iniziale del cliente e quali sono gli obiettivi da raggiungere in futuro. È un percorso personalizzato che il coach manager crea per perseguire obiettivi reali, prendendo ogni genere di decisione sempre in collaborazione con il cliente.

La relazione che intercorre è strettamente creativa al fine di migliorare le potenzialità per svilupparle in maniera adeguata. I valori personali si devono prima identificare per essere potenziati e spesso questa regola poco si tiene in considerazione, il coach manager inizia il percorso partendo proprio da questi presupposti. Le scelte in un ambiente manageriale sono condizionate anche dai valori personali che permettono di gestire le relazioni interpersonali e di migliorare la propria performance lavorativa. Per essere un manager di successo occorre anche considerare gli obiettivi del team per una giusta e proficua collaborazione.

Si tratta di un apprendimento che deve iniziare dalla consapevolezza di sé per avere dei cambiamenti in tempi rapidi e per caratterizzare l’attività in una maggiore competività sul mercato. In questo contesto la figura del coach manager diventa uno strumento innovativo e valido per intraprendere questo percorso anche come soluzione per conferire maggiori potenzialità ai singoli individui ma anche ai gruppi.