Groupon licenzia il CEO Andrew Mason

di Chiara Basciano

scritto il

Cambio al vertice del colosso del settore dei gruppi d?acquisto. Licenziato il fondatore Andrew Mason.

Ci rimette il posto il CEO di Groupon, Andrew Mason, dopo la pubblicazione dei conti del quarto trimestre 2012 che hanno messo in evidenza una perdita inattesa per il leader mondiale nel settore dei gruppi d’acquisto.

Come previsto da buona parte degli analisti, è proprio Mason, fondatore del marchio, a dover lasciare il suo posto, e lui, a quanto pare, la prende con filosofia, ironizzando in una lettera mandata ai suoi dipendenti, dove scrive: «Dopo quattro anni e mezzo intensi nelle vesti di a.d. di Groupon, ho deciso che mi piacerebbe trascorrere più tempo con la mia famiglia. Sto scherzando…sono stato licenziato oggi».

Per ora il posto sarà occupato ad interim dall’ex Executive Chairman Eric Lefkofsky e dal Vice Chairman Ted Leonsis, mentre Groupon si dedicherà alla ricerca del nuovo CEO. Leonsis ha appena dichiarato che: «Groupon continuerà a investire nella crescita, e siamo sicuri che grazie al nostro team di gestione e alla posizione di leader del mercato, la società è ben posizionata per il futuro».

E dopo che titolo Groupon aveva ceduto il 24,28% in una seduta, arrivando a quota 4,53 dollari, ecco i primi segnali positivi, con un incremento del 5,5% e la quota fissata a 4,78 dollari. Da ricordare che le azioni erano sbarcate in borsa nel novembre 2011 a quota 20 dollari.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari