Una manager di Ernst&Young in Vaticano

di Redazione PMI.it

scritto il

Francesca Immacolata Chaouqui è l'unica donna nella commissione istituita da Papa Bergoglio per attuare la Spending Review della Santa Sede.

Anche il Vaticano avrà la sua Spending Review, con la riorganizzazione della spesa e la riforma delle finanze voluta da Papa Francesco e portata avanti da una “Pontificia Commissione referente sull’Organizzazione della struttura economico-amministrativa della Santa Sede” composta da sette commissari laici e un prelato.

Unica donna del team – che inizierà i lavori subito dopo il ritorno del Papa dal Brasile – è Francesca Immacolata Chaouqui, manager italiana di origini nordafricane e attualmente responsabile Ernst&Young per le relazioni pubbliche e la comunicazione.

Unica consigliera di sesso femminile scelta da Bergoglio per far parte della commissione, caratterizzata da esperti di “materie giuridiche, economiche, finanziarie e organizzative”.

=> Leggi i dati sulla presenza rosa nei CdA delle aziende italiane

«In circa 10 anni di esperienza ho sviluppato le capacità necessarie per creare e implementare modelli di comunicazione interna/esterna efficace e di valore al fine di fornire una corretta immagine dell’azienda (identità, valori, attività) verso i clienti, le associazioni di categoria, le Istituzioni e gli Stake-Holders in genere allo scopo di migliorare la percezione del Brand e del suo Top Managment nella Business Community. Ho sviluppato un efficace sistema di relazioni con i “media” nazionali ed internazionali per promuovere e coordinare la presenza media e digital media delle attività dell’azienda e favorire la percezione del management come opinion leader sui temi core aziendali”.»

=> Scopri chi sono le top manager più pagate della City

Questo dice di se la manager trentenne attraverso il suo profilo LinkedIn, accogliendo con entusiasmo l’incarico conferitole dal Papa per favorire la «semplificazione e razionalizzazione degli organismi» ottenendo una più attenta programmazione delle attività economiche, come il Pontefice ha illustrato personalmente nel suo recente chirografo datato 18 luglio 2013.