Il denaro dà la felicità? Non per il manager

di Teresa Barone

scritto il

Non è il conto in banca a rendere felice e soddisfatto un manager: quali sono i valori importanti? Lo rivela uno studio.

Una busta paga cospicua non è sufficiente a fare felice il manager. Sono numerosi, infatti, i fattori che entrano in gioco per garantire soddisfazione sia in ambito lavorativo sia nel privato.

=> Scopri perché uno stipendio più alto limita lo stress sul lavoro

Lo rivela uno studio condotto dal Pew Research Center che ha messo a confronto aspirazioni, aspettative e desideri di un campione di oltre 1300 individui, tra lavoratori dipendenti e dirigenti.

La ricerca sottolinea l’esistenza di un sensibile gap tra boss e dipendenti in materia di felicità sul lavoro e soddisfazione personale, divario che – al contrario di come si potrebbe pensare – non è dovuto al mero aspetto economico.

=> Leggi cosa determina il compenso di un CEO

Coloro che occupano posizioni dirigenziali nelle aziende, infatti, sembrano vantare non solo retribuzioni più alte ma una maggiore soddisfazione per quanto concerne la vita familiare: se l’83% dei manager interpellati si definisce pienamente soddisfatto, la percentuale dei dipendenti che afferma altrettanto cala fino a sfiorare il 74%.

Secondo l’indagine, inoltre, la maggior parte dei manager intervistati con figli a carico non considera la genitorialità come un ostacolo alla carriera, definendo la maternità o la paternità come un forte incentivo motivazionale, oltre che come un importante traguardo di vita.

=> Scopri il legame tra personalità e retribuzione