Lavoro: 5 trend per il 2014

di Teresa Barone

scritto il

Gamification, telelavoro, social network e Big Data: questi e altri trend caratterizzeranno il lavoro nel corso del 2014.

Ambienti di lavoro più flessibili, grande attenzione verso le innovazioni tecnologiche ma anche nuove strategie per potenziare l’efficienza dei lavoratori. Nonostante la crisi e la situazione occupazionale poco rosea, le aziende guardano avanti e sembrano avere ben chiari alcuni importanti obiettivi da raggiungere nell’anno in corso.

=> Leggi la lista dei buoni propositi per il 2014

Un’indagine avviata recentemente dalla SIOP, Society for Industrial and Organizational Psychology, sembra proprio aver stilato la lista delle principali tendenze che le aziende seguiranno nel corso del 2014 a livello internazionale.

1. Maggiore efficienza: lavorare più in fretta, meglio e impiegando meno tempo grazie all’introduzione di nuove strategie in grado di potenziare l’efficienza evitando il dispendio di eccessive energie.

2. Richiesta di talenti: la richiesta di competenze specialistiche è destinata a crescere, così come aumentano i progetti aziendali mirati a fidelizzare le migliori risorse evitandone la fuga.

3.  Gamification:  si svilupperà ulteriormente l’utilizzo dei “games” in ambito lavorativo, in particolare nella selezione del personale e nel team working ma anche al fine di formare e coinvolgere i dipendenti.

4. Più tecnologia: dai social media ai Big Data, fino ai software di monitoraggio delle prestazioni, l’utilizzo della tecnologia è destinato a crescere progressivamente a vantaggio della produttività e senza compromettere l’individualità.

=> Leggi la proposta di legge sul telelavoro

5.  Flessibilità: crescerà il numero di aziende disposte a concedere orari flessibili, telelavoro e valide alternative al lavoro full-time nell’ottica di favorire una maggiore conciliazione tra professione e vita privata.