Il lavoro perfetto? Dipende dalla personalità

di Teresa Barone

scritto il

Scegliere il proprio percorso professionale sulla base della propria individualità senza pensare alla retribuzione: ecco come.

Trovare l’ambiente di lavoro perfetto per le proprie esigenze è determinante per garantirsi soddisfazione, serenità ed equilibrio: l’impiego dei sogni, tuttavia, è strettamente legato alla personalità e dovrebbe essere cercato proprio sulla base delle attitudini e delle inclinazioni personali.

=> Leggi come sopravvivere in un mondo competitivo

Come capire quale potrebbe essere il lavoro che rende felici? Come delineare i contorni di un ambiente lavorativo nel quale ci si potrebbe esprimere al meglio?

Il primo passo è individuare i propri punti di forza e le proprie debolezze, elencando letteralmente competenze, esperienze e doti personali ma anche limiti e lati spigolosi. L’importante è cercare di essere se stessi evitando di mascherare i propri punti deboli. 

Per tracciare il profilo del lavoro ideale, inoltre, è fondamentale evitare di focalizzare l’attenzione sull’aspetto meramente retributivo per concentrarsi sui colleghi che si preferirebbe avere intorno, sulla tipologia di capo con il quale si vorrebbe interagire così come sugli aspetti che renderebbero il lavoro appassionante.

=> Leggi quando la competizione giova al business

Per osservare da vicino la cultura aziendale di una determinata società, infine, è utile raccogliere informazioni in Rete, sfruttando i vari LinkedIn, Facebook e Twitter e osservando i profili dei collaboratori già attivi. Una strategia che aiuta a capire se una determinata azienda potrebbe rappresentare l’impiego ideale.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari