Manager società quotate e dinamiche retributive

di Redazione PMI.it

scritto il

L?andamento delle retribuzioni dei vertici aziendali messe nero su bianco da OD&M Consulting.

Sono stati resi noti i dati del quinto rapporto dedicato alle retribuzioni dei vertici aziendali condotto da OD&M Consulting, che ha monitorato i compensi di un campione di società quotate in borsa.

=> Top manager USA: assegno record

Dal report si evince che le remunerazioni complessive sono in calo per alcune figure apicali, come AD e Presidente CdA, mentre crescono per Direttori Generali e dirigenti strategici.

«Parlando di dinamiche retributive dei vertici delle società quotate in Italia, è interessante notare come siano in discesa le remunerazioni di chi ricopre il ruolo di Presidente del CDA e AD. Crescono, invece, del 10% circa i compensi di Direttori Generali e altri Dirigenti con responsabilità strategiche, per i quali si sta puntando sempre di più alla valorizzazione della componente variabile della retribuzione legata al raggiungimento di determinati risultati, anche attraverso piani di incentivazione di medio-lungo periodo.»

Ad assottigliarsi è anche la forbice tra la retribuzione percepita dal neolaureato e il compenso incassato dall’AD: nel 2013 il gap è stato pari a 36,5:1, tuttavia nel settore Finanza si arriva fino a 53,6:1.

=> Cosa determina il compenso di un CEO

Per quanto riguarda la presenza femminile, il numero delle donne attive nei CdA (sebbene occupino ruoli non esecutivi) è in aumento(si parla di un rapporto di 5:1, contro il 18:1 del 2009).