N come Ne(x)tworking

di Chiara Basciano

scritto il

Flow, Amplified Identity e Common Environment: i tre volti del Ne(x)tworking

Giunge all’ottavo numero il Quaderno per l’Impresa dal titolo Making Weconomy, realizzato dalla service design company Logotel e disponibile online. Procedendo in ordine alfabetico si è adesso arrivati alla lettera N che affronta il tema del fare rete, come si capisce dal titolo Ne(x)twork: Flow, Amplified Identity, Common Environment, che sono poi le tre linee guida del quaderno.

=> Leggi networking e successo

Con Flow si intende, come sottolineato da Cristina Favini, strategist e Manager of Design oltre che responsabile del progetto Weconomy, «investire sulla fluidità attorno e dentro l’organizzazione. Rete di infrastrutture che permette di gestire, propagare ed amplificare l’effetto ed il significato di ogni incrocio [creando] una rete di conoscenza che supporta gli utenti e che li abilita, dando loro maggior autonomia ma anche creando maggior valore dallo scambio e dalla connessione».

=> Scopri i peccati del networking

Con Amplified Identity l’amplificazione di ogni individuo facente parte dell’azienda attraverso lo scambio, la condivisione e gli stimoli derivanti da una salda motivazione.

Common Environment ha a che fare con gli spazi fisici, sempre più pensati per favorire proprio il Flow. Inoltre nell’articolo conclusivo del Quaderno, Community. Come liberare intelligenza nelle nostre organizzazioni, di Nicola Favini, direttore generale di Logotel e manager of communites, le community di lavoro vengono definite «come spazi dove i percorsi sono costruiti da chi le usa in base alle (poco probabili) situazioni e alle necessità, non alla genetica dell’organigramma».

=> Vai a networking e produttività

Un quadro completo ed esaustivo per guardare all’impresa in maniera nuova e produttiva.

I Video di PMI