La solitudine dei lavoratori da remoto

di Chiara Basciano

scritto il

Il lato oscuro dello smart working, tra senso di solitudine e stress psicofisico.

Il lavoro da remoto è spesso il sogno per molti lavoratori, ma non è tutto oro quello che luccica e affrontare il cambiamento può portare a qualche difficoltà.

=> Vai ai pregi dello smart working

La recente indagine svolta da Regus evidenzia vantaggi e svantaggi del lavoro a distanza. Nel dettaglio si nota un considerevole aumento dei lavoratori da remoto, infatti il 50,9 % dei manager e professionisti italiani (52% media globale) lavora fuori ufficio oltre la metà della settimana e molto spesso da casa. Il disagio più sentito riguarda però la solitudine, infatti  il 28% (38% media globale) dichiara di sentirsi solo e il 67% (64% media globale) avverte la mancanza di confronto con altri colleghi e professionisti. Per ovviare a questa difficoltà il 40% (62% media globale) sente la necessità di organizzare meeting e viaggi di lavoro per sfuggire al senso di isolamento che si avverte lavorando da casa.

=> Scopri come essere produttivi da casa

L’altro lato della medaglia dimostra come ci siano problemi anche all’interno della casa, infatti il 45% (39% media globale) sente che i membri della famiglia non considerano il lavoro svolto da casa altrettanto importante, creando un senso di frustrazione. Alcuni problemi sono legati anche al benessere fisico,  il 32% (media globale 32%) infatti teme di ingrassare poiché a casa dispone di molti snack fuori pasto.  

=> Leggi formazione e lavoro da remoto

Mauro Mordini country manager di Regus in Italia ha commentato «Chi lavora in modalità organizzative di smart working o lavoro agile necessita di ambienti professionali e completamente attrezzati per essere efficace e produttivo. Gestire il proprio lavoro lontano dall’ufficio, ma quasi sempre da casa chiaramente non è la soluzione più efficace. Chi ha la possibilità di lavorare in un ambiente completamente funzionale, invece che da uno spazio improvvisato all’interno della propria casa, ha l’opportunità di confrontarsi con altri professionisti e superare così il senso di isolamento. Le aziende che forniscono ai propri dipendenti l’accesso a un business center vicino a casa, sfruttano appieno i vantaggi di modalità di lavoro agile offrendo ai propri collaboratori ambienti professionali e funzionali, riducono i costi fissi degli uffici tradizionali, incrementano la produttività ed eliminano il tempo perso in lunghi viaggi casa-ufficio».

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari