Stipendi e pensioni: donne indietro

di Teresa Barone

scritto il

I dati della Commissione UE sul gap retributivo tra i due sessi.

Nonostante l’avvio di politiche mirate alla cancellazione della disparità di genere sul lavoro, le donne rimangono ancora un passo indietro rispetto ai colleghi uomini almeno per quanto riguarda la retribuzione.

=> Donne e lavoro: la parità è ancora un sogno

In Europa – rivela un report della Commissione UE – le lavoratrici sono pagate il 16,3% in meno rispetto agli esponenti del sesso forte, come se i compensi percepiti mensilmente si fermassero a ottobre, lasciando novembre e dicembre privi di salario.

Sarebbero quindi 59 i giorni all’anno che le donne europee lavorano praticamente gratis, sebbene ci siano alcune disparità tra i vari Paesi: in Italia, ad esempio, il gap retributivo tra i due sessi si ferma al 7,3%.

Anche per quanto riguarda il trattamento pensionistico le donne sembrano essere penalizzate, percependo assegni inferiori del 39% inferiore rispetto agli importi erogati a favore degli uomini.

=> I numeri delle donne manager

 

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!