Sì alla tecnologia ma con cautela

di Chiara Basciano

scritto il

Utilizzare la tecnologia in maniera consapevole.

L’adozione della tecnologia ha una curva fisiologica per cui il suo utilizzo entusiasma nei primi tempi per poi diventare fonte di noia. I dati provengono da una ricerca risalente addirittura agli anni cinquanta ma che appaiono più che mai attuali.

=> Scopri la tecnologia distruttiva

Ci si sente sopraffatti dalla tecnologia tanto da creare tensioni in azienda. Cominciano ad apparire dichiarazioni di guerra del tipo “basta con le presentazioni in Power Point”, “niente più e-mail” o “non inviate più allegati”.

=> Leggi l’importanza delle tecnologie innovative

Ma la tecnologia continua a servire, anzi, sta diventando sempre più importante nel mondo del lavoro. Il segreto per non fare venire a nausea la tecnologia è utilizzarla in maniera intelligente, favorire il lato umano e mettere in evidenza l’utilità che scaturisce dal suo utilizzo. Non sono gli strumenti a dover dominare il dipendente, ma il contrario. A volte lo strumento tecnologico diventa il capro espiatorio di un disagio più diffuso. Magari è la squadra che sta funzionando male o il progetto a non entusiasmare. Per questo è bene mantenere un costante contatto con i lavoratori e rivedere insieme le strategie e il modo di lavorare.

=> Vai alla tecnologia in azienda

Provare a fare senza è la cartina tornasole per capire se lo strumento è davvero utile. Può sembrare un azzardo ma tornare alle origini può aiutare a ritrovare la giusta direzione. Naturalmente il confronto costante con i desideri e le aspettative dei lavoratori diventa la base da cui partire, facendo però vedere le potenzialità del mezzo e lavorando in sinergia per capire come muoversi in maniera produttiva.

I Video di PMI