Le 50 più ambite

di Chiara Basciano

scritto il

Dove vogliono lavorare i migliori talenti: la classifica di LinkedIn.

Ci sono aziende che riescono ad attrarre i talenti migliori, grazie al tipo di messaggio che veicolano e grazie all’attenzione nei confronti dei lavoratori. Ai primi posti di questo tipo di classifiche svettano sempre gli stessi nomi, che non mancano neanche nella classifica InDemand stilata da Linkedin, vale a dire Apple e Google.

=> Scopri come Apple attrae i migliori talenti

La classifica InDemand si basa sull’effettivo comportamento online dei professionisti, misurando il livello di engagement, l’interazione con i job pubblicati e il numero di persone raggiunte con le azioni effettuate online. Oltre ai due colossi che tutti i talenti vorrebbero raggiungere non mancano nomi del made in Italy, e se al terzo posto si piazza Procter & Gamble i nomi successivi sono marchi italiani: Gucci, Barilla, Ferrari, raggiungendo il numero di undici aziende italiane tra i primi venti nomi.

=> Vai alla classifica di Fortune

Come commentato da Marcello Albergoni, Head of Italy di LinkedIn, «Questa classifica non vuole definire un’azienda migliore di un altra, ma ha l’obiettivo di individuare le aziende che hanno saputo costruire una forte brand reputation da usare per attrarre i migliori talenti presenti online. Queste società hanno saputo comprendere cosa le rende speciali e diverse dalle altre compagnie e qual è il valore aggiunto che possono offrire ai propri dipendenti, riuscendo a trarre vantaggio anche dai social media per valorizzare questo aspetto».

I Video di PMI