Azienda da lasciare

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Lasciare la propria azienda, ecco come scegliere il modo migliore.

Lasciare la propria azienda non è mai facile, ecco allora come farlo al meglio.

Il bisogno di cambiare

Si cambia lavoro, si cambia vita e bisogna quindi affrontare il fatidico momento di salutare tutti dal capo ai colleghi. La regola principale è sicuramente quella di uscire con educazione, mentre si sta lasciando un’azienda, sia per affrontare il momento a testa alta e sia per non chiudere le future opportunità di lavoro. Per questo è importante evitare di parlare male o denigrare il vecchio posto di lavoro, continuare ad apprezzare il vecchio lavoro dimostra professionalità, atteggiamento che potrebbe essere d’aiuto nel futuro o in un momento di difficoltà o di crisi nel mondo del lavoro. Le aziende hanno sempre bisogno di professionisti, lasciare un bel ricordo è quindi una carta vincente, vince sempre l’educazione e la disponibilità, salutare e ringraziare colleghi e datori di lavoro è l’atteggiamento giusto per un professionista. Non rompere del tutto i rapporti di lavoro aiuta ad essere sempre aggiornati e informati sulle novità nel mondo del lavoro.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Guida ISEE: compilazione DSU