Tares: prima rata a maggio ma rincari da dicembre

di Teresa Barone

scritto il

Altri rinvii per la Tares: prima rata a maggio ma solo a dicembre si verseranno importi maggiorati sulla base dell?aliquota statale.

La Tares entrerà in vigore da maggio 2013, ma la maggiorazione delle tariffe rispetto alla vecchia Tarsu sarà effettiva a partire da dicembre: la modifica rispetto a quanto annunciato inizialmente arriva in seguito all?incontro tra Comuni e Governo.

=> Scopri in che cosa consiste la nuova Tares

La nuova imposta comunale sui rifiuti e i servizi, quindi, sarà frazionata in tre rate ma le prime faranno riferimento ancora alla Tarsu, mentre la Tares vera e propria sarà attiva a tutti gli effetti alla fine dell?anno. Solo nella terza rata di dicembre, infatti, sarà applicato il rincaro di 30 centesimi al metro quadro previsto dalla nuova normativa, i cui proventi andranno direttamente nelle casse dello Stato.

L?introduzione della prima rata a maggio sarà invece a discrezione dei Comuni, che riscuoteranno interamente le prime due tranche di pagamento in modo da poter contare su nuova liquidità. Il Presidente dell?Anci Graziano Delrio ha messo in evidenza l?importanza di questa modifica alla normativa stabilita inizialmente:

=> Scopri quanto frutterà la Tares

«Non avremo il problema di liquidità e di rifiuti per strada, come avevamo denunciato. Il governo ha accettato di applicare la Tares solo all’ultima quota novembre-dicembre dove sarà presente la sovrattassa che lo Stato incassa.»

I Video di PMI

Legge di Bilancio: l’iter istituzionale