Pagamenti imprese: Nord-Est affidabile, male il Sud

di Teresa Barone

scritto il

Cribis d&b traccia la mappa nazionale delle imprese in materia di puntualità nella gestione dei pagamenti.

Due imprese su tre non rispettano le scadenze relative ai pagamenti, accumulando ritardi nel saldo delle fatture. A tracciar il quadro della situazione nazionale è Cribis d&b, società del gruppo Crif, che evidenzia come solo il 36,3% delle aziende italiane sia puntuale nei pagamenti, mentre il 48% paga al massimo con 30 giorni di ritardo e il 15,7% supera il mese dalla scadenza.

=> Ritardo nei pagamenti per 3 imprese su 5

Mappa nazionale

Dal punto di vista territoriale, le imprese del Nord-Est mostrano una maggiore puntualità con il 45,6% di pagamenti regolari e l’8,8% oltre i 30 giorni, ma al Sud le cose vanno diversamente con solo il 22,4% di pagamenti regolari e il 27,3% in ritardo. Il Nord-Ovest si allinea con il Nord-Est, mentre la metà dei pagatori del Centro Italia salda entro i 30 giorni, il 31,5% alla scadenza e il 18,5% oltre un mese. È l’Emilia Romagna a guidare la classifica delle Regioni più virtuose, seguita da Veneto e Lombardia. A mostrare performance peggiori sono invece Calabria, Campania e Sicilia.

Settori

Secondo l’indagine, il settore dei servizi finanziari si caratterizza per il 48,5% di performance ottimali, ma ad accumulare pochi ritardi sono anche le aziende dei servizi. Un trend contrario denota, invece, il commercio al dettaglio. In ogni caso, sono le microimprese a mostrare maggiore puntualità e affidabilità, mentre le PMI registrano ritardi notevoli nel 10,1% dei casi e pagamenti regolari nel 35,6%.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali