Tratto dallo speciale:

Bonus Accise per imprese di Autotrasporto

di Noemi Ricci

scritto il

In scadenza la presentazione della domanda di rimborso delle accise sui consumi di gasolio per le imprese di autotrasporto.

Conto alla rovescia per la richiesta del Bonus accise: la domanda va presentata entro il 31 ottobre. Si tratta del beneficio fiscale che concede 216,58609 €/1000 lt di prodotto in relazione ai consumi effettuati tra il 1° luglio e il 30 settembre 2014.

Bonus accise

Possono usufruirne gli esercenti l’attività di autotrasporto presentando domanda di rimborso delle accise del gasolio consumato nel 3° trimestre 2014 (dal 1° luglio al 30 settembre) all’Ufficio delle Dogane territorialmente competente.

In generale il rimborso delle accise sui consumi di gasolio alle imprese di autotrasporto avviene con cadenza trimestrale (art 61 D.L. n.1/2012) e può essere richiesto entro il mese successivo al trimestre di riferimento. Per le eventuali eccedenze non compensate dovrà essere chiesto rimborso in denaro entro i sei mesi successivi alla chiusura dell’anno. I consumi di gasolio effettuati dovranno essere provati mediante relativa fattura d’acquisto o scheda carburante per gli esercenti trasporto di persone. Sul sito internet dell’Agenzia delle dogane è disponibile il software aggiornato per la compilazione e la stampa della dichiarazione da presentare.

=> Ecoincentivi Autotrasporto merci: come accedere

Utilizzo del credito

Il credito così ottenuto potrà essere richiesto direttamente sul proprio conto corrente o utilizzato in compensazione con modello F24 fino al 31 dicembre 2015, utilizzando il codice tributo 6740, oppure richiedere l’accredito direttamente sul proprio conto corrente. Gli importi da recuperare potranno essere compensati decorsi 60 giorni dalla presentazione della domanda se l’ufficio doganale non ha sollevato obiezioni (silenzio- assenso) e, in generale, il credito spettante potrà essere utilizzato in compensazione fino al 31 dicembre dell’anno solare successivo a quello in cui è sorto.

Per maggiori informazioni consultare il sito dell’Agenzia delle Dogane.