Tratto dallo speciale:

Codice Pagamenti Responsabili: 100 le aziende aderenti

di Noemi Ricci

scritto il

Sono 100 le imprese aderenti al Codice Pagamenti Responsabili: obiettivi e dettagli dell'iniziativa.

A solo due mesi dal lancio ha raggiunto quota 100 il numero delle aziende che hanno deciso di aderire al Codice Italiano Pagamenti Responsabili, il codice di autodisciplina volto a garantire pagamenti regolari, rispettando i tempi di pagamento pattuiti con i fornitori.

=> Assolombarda: il Codice Italiano dei Pagamenti tra imprese

L’obiettivo dell’iniziativa promossa da Assolombarda è di ampliare a livello nazionale l’adozione di questo utile strumento, anche grazie alla collaborazione con Confindustria, per diffondere la cultura dei pagamenti puntuali, efficienti e trasparenti. Le aziende aderenti possono utilizzare il relativo marchio su tutti i documenti aziendali certificando così la responsabilità in materia di pratiche di pagamento.

=> Pagamento Fatture: il modello di Sollecito

Le 100 imprese aderenti al Codice sono aziende di tutte le dimensioni, attive nei vari settori che effettuano acquisti e pagamenti regolari per oltre 60 miliardi di euro ogni anno. Più in particolare:

  • 39 imprese operano nel settore manifatturiero;
  • 26 nel settore dei servizi alle imprese;
  • 14 nel settore ICT;
  • 10 nella filiera della sanità.

Carlo Bonomi, vicepresidente di Assolombarda per Credito, Finanza e Fisco, ha espresso la propria soddisfazione dichiarando:

«Questo risultato davvero apprezzabile ci sprona a proseguire nella sfida che ci eravamo posti lanciando l’iniziativa: innestare un “circolo virtuoso” per favorire la diffusione di pratiche di pagamento puntuali, trasparenti ed efficienti nella convinzione che ciò aiuti le imprese italiane a migliorare la loro reputazione in Italia e all’estero rendendole più competitive. Tempi contrattuali ragionevoli e regolarmente rispettati consentono alle aziende di migliorare la gestione finanziaria e ridurre i costi. Chi paga puntualmente produce un immediato beneficio per i propri fornitori e per la propria azienda. Già ora, grazie a queste prime 100 aziende, il Codice genererà benefici per una filiera complessiva di circa 200.000 imprese. L’obiettivo adesso, in collaborazione anche con Confindustria, è quello di estendere sempre più a livello nazionale questo strumento di autodisciplina nei pagamenti tra le imprese nel settore privato”.

Per maggiori informazioni consultare il sito web dedicato al Codice Italiano Pagamenti Responsabili.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito