Scadenze fiscali di marzo: l’elenco completo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Sono numerose le scadenze fiscali e gli adempimenti di fine marzo: ecco un elenco completo.

Si chiude con una serie di scadenze fiscali il mese di marzo, vediamo quelle alle quali devono adempiere i contribuenti entro lunedì 31 marzo.

Imposta di registro

Il 31 marzo scadono i termini per il versamento dell’imposta di registro relativa ai contratti di locazione nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 1° marzo 2014. Nel caso in cui il contratto venga registrato per via telematica, il pagamento dovrà essere effettuato contestualmente alla registrazione. La scadenza non riguarda i contratti di locazione abitativa per i quali si è scelto il regime della cedolare secca.

UNICO 2013

La scadenza relativa alla presentazione del modello UNICO 2013 riguarda gli eredi delle persone decedute tra il 1° giugno e il 30 settembre 2013. La presentazione deve avvenire esclusivamente in via telematica.

Ecobonus

Il 31 marzo rappresenta l’ultimo giorno utile anche per la presentazione del modello IRE per la comunicazione delle spese sostenute nel corso del 2013 per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici per le quali si intenda fruire della detrazione IRPEF del 65%. L’adempimento, lo ricordiamo, riguarda solo i lavori che proseguano nell’anno d’imposta successivo a quello in cui si sono iniziati e in cui si sono già sostenute delle spese. L’invio del modello IRE deve avvenire in modalità telematica direttamente da parte del contribuente o rivolgendosi ad un intermediario abilitato.

=> Detrazione Energetica: Modello IRE entro Marzo

Modello 730-4

I sostituti di imposta sono chiamati ad inviare entro marzo il modello “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate”. L’invio del modello è necessario per ricevere i risultati contabili delle dichiarazioni dei propri amministrati.

Modello EAS

Gli Enti associativi devono comunicare all’Agenzia delle Entrate la variazione dei dati rilevanti ai fini fiscali indicati nella precedente dichiarazione, ai fini dalla non imponibilità di corrispettivi, quote e contributi. La trasmissione deve avvenire necessariamente per via telematiche utilizzando il modello EAS (scaricalo), con nel quale vanno indicati i requisiti fiscali per l’accesso alle agevolazioni di cui ai Dpr 917/1986 (art. 148) e 633/1972 (art. 4, co. 4, secondo periodo e 6), per ottenere le quali sono obbligati a presentarlo gli enti associativi privati senza personalità giuridica che svolgono attività commerciale o solo attività istituzionale ricevendo quote dai soci.

=> Agevolazioni per enti associativi con il Modello EAS

Monitoraggio fiscale

Per gli intermediari che effettuano trasferimenti da e per l’estero di denaro, titoli e valori e operazioni oggetto di regolarizzazione di attività detenute all’estero, il 31 marzo rappresenta il termine ultimo per l’invio in via telematica, della comunicazione all’Anagrafe tributaria dei dati relativi all’anno 2013.

IVA intracomunitaria

I soggetti chiamati a liquidare l’IVA relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese di febbraio, ovvero gli enti non commerciali non soggetti passivi d’imposta e quelli soggetti passivi IVA limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell’esercizio di attività non commerciali, devono versare l’imposta entro il 31 marzo utilizzando il modello F24 e indicando il codice tributo 6002 presso banche, agenzie postali e concessionari o con modalità telematiche.

=> VIES online: operazioni IVA nella UE più semplici

Elenchi Intra-12

Gli enti non commerciali e gli agricoltori esonerati devono sono chiamati ad inviare gli elenchi Intra-12 relativi agli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese di febbraio.

Intermediari finanziari

A marzo gli intermediari finanziari devono inviare per via telematica la comunicazione all’Anagrafe tributaria riguardante i dati dei soggetti con i quali hanno intrattenuto rapporti di natura finanziaria nel mese di febbraio.

Tobin Tax

Scade a marzo anche l’invio telematico del modello FTT per la dichiarazione delle imposte sulle transazioni finanziarie (Financial Transaction Tax). L’adempimento riguarda anche i contribuenti che effettuano transazioni finanziarie senza l’intervento di intermediari né di notai.

=> Tobin Tax: cos’è e come viene applicata

Operazioni con “black list”

I soggetti IVA che effettuano operazioni con operatori economici di Stati o territori a regime fiscale privilegiato, inseriti nella cosiddetta “black list” individuata dai decreti ministeriali 4 maggio 1999 e 21 novembre 2001, devono effettuare in via telematica la comunicazione mensile/trimestrale delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi di importo superiore a 500 euro, effettuate e ricevute, registrate o soggette a registrazione, direttamente o tramite intermediari abilitati.

Operatori sammarinesi

Allo stesso modo i soggetti passivi IVA italiani che abbiano effettuato operazioni di acquisti da operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nella Repubblica di San Marino devono comunicare per via telematica le operazioni annotate nei registri IVA nel mese di febbraio direttamente o tramite intermediari, utilizzando il modello polivalente disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Risparmio amministrato

Tempo di scadenze fiscali anche per Banche, Società di investimento mobiliare, società di gestione del risparmio, società fiduciarie e altri intermediari autorizzati che hanno effettuato il versamento dell’imposta sostitutiva secondo il regime del “risparmio amministrato”: entro marzo devono rilasciare ai contribuenti l’attestazione delle operazioni effettuate nel 2013.

Finanziamenti soggetti a sostitutiva

Gli enti creditizi con esercizio coincidente con l’anno solare che effettuano le operazioni di credito a medio e lungo termine devono presentare entro marzo la dichiarazione relativa alle operazioni di finanziamento soggette all’imposta sostitutiva effettuate nel secondo semestre 2013. Il versamento dell’imposta dovuta dovrà poi essere effettuato in un’unica soluzione entro 30 giorni.

Tonnage tax

Scadenza in vista anche per le imprese marittime che intendano optare per il regime della “tonnage tax”, le quali devono presentare la comunicazione per via telematica direttamente o tramite intermediari abilitati.

Comunicazione integrativa all’AT

La Comunicazione integrativa all’annuale Archivio dei rapporti finanziari dei dati e delle informazioni sui rapporti di natura finanziaria intrattenuti nell’anno 2012 con i propri clienti e sulle operazioni extraconto deve essere inviata dagli operatori finanziari entro il 31 marzo utilizzando l’infrastruttura informatica SID (Sistema di Interscambio Dati) utilizzando il protocollo FTP (File Transfer Protocol) o la PEC ma solo in caso di file inferiori a 20MB e compressi.

Fondi immobiliari chiusi

Per le società di gestione del risparmio (SGR) è tempo di versare la terza e ultima rata dell’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi pari al  7% del valore netto del fondo risultante dal prospetto relativo al 31 dicembre 2010. Il versamento va effettuato utilizzando il modello F24 telematico indicando il codice tributo 1834 (imposta sostitutiva delle imposte sui redditi  sul valore netto del fondo) e riguarda le SGR che, entro il 31 dicembre 2011, hanno deliberato  lo scioglimento dei fondi che alla data del 31 dicembre 2010 non erano partecipati integralmente da investitori istituzionali e nei quali almeno un partecipante diverso da quelli indicati nel comma 3 dell’articolo 32 del Dl 78/2010 deteneva una quota superiore al 5% del patrimonio del fondo.

Imposta sulle assicurazioni

Le imprese di assicurazione che operano in libera prestazione di servizi devono versare l’imposta su premi e accessori incassati nel mese di febbraio e su sugli eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi e accessori incassati nel mese di gennaio utilizzando il modello F24 Accise telematico.

Assicurazioni estere

Le imprese di assicurazione estere che operano in Italia in regime di libera prestazione di servizi devono presentare telematicamente la denuncia mensile relativa ai premi e accessori incassati nel mese di febbraio.

I Video di PMI