IMU day: CNA in piazza in Abruzzo

di Teresa Barone

scritto il

Giornata di protesta contro l’IMU organizzata dalla CNA abruzzese: le imprese invocano l’applicazione delle aliquote minime sulle attività industriali.

La CNA abruzzese organizza per il 1 ottobre una giornata di protesta contro l’IMU, tassa considerata iniqua e dannosa per le piccole imprese: in occasione dell’IMU day le imprese locali scenderanno in piazza per protestare contro l’imposta e, soprattutto, chiedere ai Comuni l’applicazione dell’aliquota minima sulle attività produttive. Timore comune, infatti,  che per recuperare quanto perso dall’abolizione dell’IMU sulla prima casa le amministrazioni locali decidano di incrementare gli importi richiesti alle imprese. (=> Vai allo speciale sull’IMU)
«Nulla impedisce ai Comuni abruzzesi di alleggerire l’IMU sugli immobili destinati ad attività produttive, che sono poi capannoni artigianali, negozi, depositi, per i quali chiediamo di applicare in modo generalizzato l’aliquota più bassa, il 4,60 per mille». Secondo la CNA, inoltre, nel 2012 le imprese italiane hanno sborsato 9,3 miliardi di euro, in pratica il 39% in più di quanto versato quando era ancora in vigore la vecchia ICI. La protesta regionale coinvolgerà i municipi delle principali città abruzzesi: Pescara, L’Aquila, Chieti, Teramo, Montesilvano, Spoltore, Penne, Ortona, Vasto, Lanciano, San Salvo, Avezzano, Sulmona, Giulianova e Roseto. (=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Abruzzo)

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali