IMU addio: Milano teme per il gettito del 2013

di Teresa Barone

scritto il

Via l’IMU, arriva la TASER: in attesa della Legge di Stabilità il Comune di Milano spera nella copertura delle risorse promessa dal Governo.

Il Consiglio dei Ministri ha abolito l’IMU (leggi della service tax che sostituirà l’IMU), sollevando dal pagamento le abitazioni principali e i terreni agricoli e annunciando una soluzione anche per quanto riguarda la rata di dicembre (in arrivo con la Legge di Stabilità). A poche ore dall’annuncio arrivano tuttavia le prime reazioni delle amministrazioni comunali ancora alle prese con le chiusure di bilancio e in attesa di ricevere il gettito previsto per il 2013. A fare il punto della situazione è l’Assessore al bilancio del Comune di Milano Francesca Balzani, fiduciosa nel Governo Letta e soprattutto nella promessa di assicurare ai Comuni le risorse del 2013 (=>Vai allo Speciale IMU).
«Aspettiamo di leggere i dettagli del decreto approvato oggi. Abbiamo comunque piena fiducia che il Premier Letta mantenga l’impegno preso con l’Anci garantendo la copertura integrale delle risorse che sarebbero derivate dall’IMU per consentire ai Comuni di chiudere i bilanci 2013.»
Slittato al 30 settembre 2013, il termine per la chiusura dei bilanci comunali potrebbe subire ulteriori spostamenti in attesa della Legge di Stabilità. Intanto, è sempre l’Assessore a citare la nuova TASER che dovrebbe partire dal 2014: «Per quando riguarda l’introduzione delle Service Tax dal 2014, voglio sottolineare che la scelta del Governo va nella direzione che Milano aveva più volte auspicato. Si tratta di una imposta federale che dovrebbe garantire ai Comuni un gettito corrispondente a quanto versato dai cittadini, in modo da tradurlo in servizi per la collettività”, conclude l’assessore.» (=> Leggi tutte le news per le PMI della Lombardia)

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali