e-Fattura carburante B2C

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Francesca chiede

Dal 1° gennaio 2019 scatta l’obbligo per tutti i distributori carburanti di emettere fattura anche al consumatore privo di partita IVA?

Barbara Weisz risponde

L’obbligo di fatturazione elettronica ai distributori di benzina riguarda solo i soggetti che hanno partita IVA. E’ vero che dal prossimo primo gennaio 2019 la e-fattura sarà obbligatoria per tutte le operazioni fra privati, quindi anche quelle B2c, ovvero verso consumatori finali che non hanno l’obbligo di fatturazione elettronica. Ma questo riguarda solo le operazioni per le quali bisogna fare fattura. Non le normali cessioni di carburante dal benzinaio.

In sintesi: un automobilista che non ha partita IVA, e che si ferma dal benzinaio a fare un normale rifornimento, non avrà bisogno di fatturazione elettronica. Così come per un normale acquisto in un negozio, continuerà a essere emesso il semplice scontrino. Se invece, l’operazione è verso una partita IVA, il discorso è diverso: in questo caso la cessione di benzina viene fatturata, e dal prossimo primo gennaio sarà necessario emettere la fattura elettronica.

Utili riferimenti di prassi in materia di fattura elettronica per cessione carburanti sono le circolari dell’Agenzia delle Entrate 7/2018 e 13/2018.