Visure catastali gratis online sul sito delle Entrate

di Redazione PMI.it

Consultazione gratuita di planimetrie e visure catastali o ipotecarie tramite i servizi online dell'Agenzia delle Entrate: come funziona.

Il servizio gratuito per le visure catastali online offerto dall’Agenzia delle Entrate permette di richiedere le informazioni sui propri immobili (non si paga nulla) con pochi click.

La visura online gratis si ottiene per immobili di cui il soggetto richiedente ( persona fisica, società, ente pubblico o privato, associazione) è anche titolare, anche per quota, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento.

Visura catastale online

Il servizio gratuito Visura catastale online dell’Agenzia delle Entrate fornisce informazioni sugli immobili di cui il richiedente risulta intestatario ed è disponibile per tutte le persone fisiche, che potranno consultare via web la banca dati ipotecaria e catastale. Basta che il codice fiscale del richiedente coincida con quello presente nelle banche dati ipotecaria e catastale.

Il servizio è disponibile nell’Area riservata dei Servizi telematici (clicca qui). Per accedere al servizio è necessario essere in possesso di credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid), Carta di identità elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Dati catastali gratuiti

La procedura è attiva per tutta Italia con l’eccezione delle province autonome di Trento e Bolzano e limitatamente alle visure ipotecarie dove vige il sistema tavolare. Lo stesso servizio gratuito è disponibile anche presso gli uffici provinciali dell’Agenzia.

Le visure catastali possono essere consultate anche presso gli sportelli catastali decentrati, anche per le aziende. Si possono ottenere:

  • visura catastale (per soggetto o immobile),
  • mappa con la particella terreni,
  • planimetria del fabbricato,
  • visura ipotecaria.

Visura catastale telematica

Il servizio “Visura catastale telematica” (clicca qui) dell’Agenzia delle Entrate consente di acquisire:

  • i dati identificativi e reddituali dei beni immobili (terreni e fabbricati);
  • i dati anagrafici delle persone, fisiche o giuridiche, intestatarie dei beni immobili;
  • i dati grafici dei terreni (mappa catastale).

Il soggetto che effettua la consultazione deve essere titolare dell’immobile: bisogna inserire il codice fiscale e selezionare la provincia in cui si trova l’immobile su cui si vogliono i documenti.

I soggetti diversi dalle persone fisiche (società, enti pubblici o privati, associazioni), registrate ai servizi telematici Entratel/Fisconline, possono accedere alle informazioni tramite gestori e operatori incaricati). Si possono ottenere:

  • Visura per immobile attuale completa di cointestati.
  • Visura per immobile storica senza la specifica dei cointestati.
  • Visura della mappa per particelle terreni.
  • Visura planimetrica per unità immobiliare urbane.
  • Ispezione ipotecaria per unità immobiliare e soggetto: il risultato della ricerca è l’elenco delle formalità (trascrizioni, iscrizioni ed annotamenti) nel quale il soggetto compare a favore o contro relativamente all’immobile. Partendo da questo elenco è possibile consultare le singole note. Dall’elenco sono escluse iscrizioni e trascrizioni delle domande giudiziali, dei pignoramenti e dei sequestri eseguite “a favore” del richiedente e le annotazioni a queste correlate.

I documenti sono in formato PDF e riportano nell’intestazione rispettivamente la frase “visura telematica esente al titolare di diritti reali” o “Ispezione telematica esente al titolare di diritti reali”.

Dati catastali a pagamento

Il servizio Visura catastale telematica offre anche la consultazione della banca dati catastali per visure a pagamento (che non riguardano i propri immobili), come già avviene per le ispezioni ipotecarie. Le richieste possono riguardare:

  •  visure attuali per soggetto, ossia limitata agli immobili su cui il soggetto cercato risulti all’attualità titolare di diritti reali (non è al momento previsto il rilascio della visura per soggetto storica);
  •  visure, attuali o storiche, di un immobile (censito al catasto dei Terreni o al Catasto dei Fabbricati), impostando la ricerca attraverso gli identificativi catastali;
  •  visure della mappa, di una particella censita al Catasto dei Terreni, impostando la ricerca attraverso gli identificativi catastali.