Tratto dallo speciale:

Rinegoziazione affitto, aggiornato il modello RLI

di Redazione PMI.it

scritto il

Nuove istruzioni per la compilazione del modello RLI in caso di variazione del canone di affitto, torna l'obbligo di allegare l'atto di rinegoziazione.

Nuovo aggiornamento del modello RLI dedicato alla Richiesta di registrazione e gli adempimenti successivi del canone di affitto. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la nuova versione: le modifiche riguardano in particolare il caso in cui venga rinegoziato il contratto d’affitto.

Rinegoziazione affitto

Viene anche reintrodotto l’obbligo di allegare l’atto di rinegoziazione nel caso in cui venga modificato il canone di affitto. Quindi, l’atto di rinegoziazione va sempre allegato, in tutti i casi in cui ci sia una rinegoziazione o un aumento del canone di affitto. Questo adempimento era stato semplificato nel corso della pandemia, nel luglio del 2020, e ora il Fisco torna invece alla vecchia prassi.

=> Come funziona la nuova detrazione per i giovani in affitto

Compilazione RLI

Cambiano poi le istruzioni per la compilazione del modello RLI sempre in caso di rinegoziazione del canone, operazione che richiede di inserire il codice 8 nella casella “adempimenti successivi“.

  • Bisogna compilare le caselle del “Quadro A-Dati generali”: “Tipologia di contratto”, “Durata”, “Importo del canone” e, se previsti, “Pagamento intera durata”, “Casi particolari” ed “Esenzioni”.
  • Inoltre, devono essere compilate la “SEZIONE I Registrazione – Rinegoziazione canone” e la SEZIONE II Adempimenti successivi”, indicando la tipologia di regime già previsto per il contratto oggetto di rinegoziazione, la “Data inizio rinegoziazione” e “Data fine proroga o cessione o risoluzione o subentro o canone rinegoziato”, il nuovo “Canone rinegoziato” e i riferimenti del contratto.
  • Infine, va compilata la SEZIONE III riguardante il richiedente e il quadro E se si sta modificando un contratto di locazione in cui alla registrazione è stato previsto, per una o più annualità, un canone differente (codice 3 nella casella “Casi particolari”).”

=> Locazioni: tutti i modi per ottenere una riduzione del canone di affitto

A cosa serve il Modello

Il modello RLI, lo ricordiamo, serve per richiedere all’Agenzia delle Entrate la registrazione dei contratti di locazione e affitto di immobili e comunicarne eventuali proroghe, cessioni, risoluzioni o subentri. Può essere utilizzato anche per esercitare l’opzione e la revoca della cedolare secca e per comunicare i dati catastali dell’immobile oggetto di locazione o affitto. Inoltre è possibile comunicare la rinegoziazione del canone. La modulistica completa e aggiornata è disponibile a questo link.