Tratto dallo speciale:

ChinItaliy Challenge: startup tra Cina e Italia

di Noemi Ricci

scritto il

L'iniziativa che premia i progetti innovativi nati dalla collaborazione tra Italia e Cina per incentivare le startup ad estendere il proprio business nel mercato cinese.

Quello cinese è un mercato dalle grandi potenzialità per le imprese italiane e per incentivare le startup ad estendere il proprio business in Cina, scoprendo e sfruttando le opportunità offerte da questo Paese, il Politecnico di Milano ha dato il via al “ChinItaliy challenge”, volto a valorizzare i progetti innovativi nati dalla collaborazione tra i due Paesi.

Si tratta di una competizione, organizzata dal Politecnico di Milano insieme alla China Association for International Science and Technology Cooperation, con il supporto del Ministero della Scienza e Tecnologia della Repubblica Popolare di Cina e del MIUR, alla quale è possibile partecipare fino al 15 ottobre.

=> Investimenti imprese, la Cina apre le porte all’Italia

Partecipanti

Possono partecipare a “Chinitaly challenge: scale-up for success” le imprese non ancora costituite in forma giuridica o costituite in forma giuridica di startup. I soggetti ammissibili sono aspiranti imprenditori (oltre 18 anni, singolarmente o in gruppi), che rientrano nelle seguenti categorie:

  • studenti stranieri cinesi che vivono in Italia, o studenti italiani residenti in Italia che hanno intenzione di istituire imprese;
  • cinesi che vivono in Italia e cittadini italiani che hanno l’intenzione di istituire imprese.

I partecipanti possono essere singoli o team (solo cinesi, italiani solo o misti squadre cinesi e italiani) ma è obbligatorio che almeno un componente della squadra abbia un background di formazione di ingegneria e che ogni squadra abbia un numero massimo di membri pari a 5.

=> Internazionalizzazione in Tunisia

Progetti

I progetti candidati devono concentrarsi sulle seguenti aree:

  • smart city;
  • smart/green building;
  • agricoltura e sicurezza alimentare;
  • fabbricazione intelligente;
  • aerospace;
  • tecnologie energetiche pulite;
  • salute e scienze della vita.

Programma

Il Programma della competizione prevede il 15 ottobre 2016 come termine massimo per la presentazione delle candidature, che verranno esaminate da una giuria composta da 32 componenti, metà cinesi e metà italiani. I 20/30 progetti finalisti arriveranno a Milano il 28 ottobre 2016. Semifinale e finale si terranno in Cina nel 2017 (ad aprile la semifinale) alla presenza di illustri rappresentati politici ed economici dei due Paesi.

I premi

In palio:

  • primo premio: 1 squadra, 2.000 euro, 2 biglietti aerei (Cina-Italia, ritorno utilizzato per la partecipazione semifinale in Cina);
  • secondo premio: 2 squadre, 500 euro in contanti ogni squadra, 1 biglietto aereo ogni squadra (Cina-Italia, ritorno, utilizzato per la partecipazione semifinale in Cina);
  • terzo premio: 3 squadre, 1 biglietto aereo ogni squadra (Cina-Italia, ritorno, utilizzato per la partecipazione semifinale in Cina);
  • premio d’incoraggiamento: 9 squadre, 300 euro in contanti ogni squadra.

Tutte le informazioni su come partecipare alla competizione sono disponibili sul sito del Politecnico e sul sito dedicato al Chinitaly challenge.