Tratto dallo speciale:

Passaporto Covid: italiani favorevoli anche per negozi, ristoranti e uffici

di Redazione PMI.it

scritto il

Covid, passaporto vaccinale promosso dagli italiani, per viaggi ma anche per lavoro, negozi, mezzi pubblici e grandi eventi: sondaggio Ipsos.

Passaporto vaccinale per tutti i viaggiatori e i grandi eventi, forse anche per negozi, ristoranti e uffici: è quanto emerge dal nuovo sondaggio Ipsos condotto a livello inernazionale per il World Economic Forum, analizzando anche il sentiment degli italiani sul certificato sanitario che attesta l’avvenuta vaccinazione anti Covid, la guarigione dalla SARS-Cov-2 o il tampone negativo al Coronavirus nelle ultime 48 ore, accessibile sia in formato elettronico (con QR Code o su Mobile App) sia in formato cartaceo (attestato del medico, ASL, ecc.).

=> Come ottenere online l'attestato di vaccinazione Covid-19

In Italia, il 79% dei cittadini ritiene sia giusto richiedere il passaporto vaccinale ai viaggiatori che arrivano nel proprio Paese, il 72% concorda sul fatto che i grandi luoghi pubblici (ad esempio negli stadi per partite e concerti) dovrebbero richiederlo. Il 57% degli italiani, inoltre, ritiene che soltanto le persone vaccinate contro il Covid-19 dovrebbero svolgere attività che coinvolgono grandi gruppi di persone, ad esempio i mezzi pubblici, o gli eventi culturali e sportivi.

L’85% non ha problemi a consentire al medico l’accesso ai propri dati sanitari e ai registri delle vaccinazioni, il 54% al Governo e il 47% con altri Paesi UE. il 62% anche al datore di lavoro. Il 60% ritiene che il green pass Covid dovrebbe essere richiesto anche per negozi, ristoranti e uffici. In generale, lo si dovrebbe usare almeno fino a fine anno per il 30% degli italiani. In generale, per 72% sarà uno strumento ampiamente utilizzato nel Paese entro fine anno.