Tratto dallo speciale:

Smart City L’Aquila: accordo con i Comuni del Cratere

di Teresa Barone

scritto il

Accordo per la realizzazione di L’Aquila Smart City in collaborazione con i Comuni del cratere sismico.

Il Comune dell’Aquila e il Coordinamento dei Comuni del Cratere sismico hanno siglato un protocollo di intesa volto a promuovere la trasformazione della città e del territorio in Smart City: un accordo che si basa sulla condivisione di progetti, iniziative e nuove normative finalizzate a favorire la tutela ambientale, l’efficienza energetica, la semplificazione della vita dei cittadini e la riduzione degli sprechi. (=> Scopri il progetto per L’Aquila Smart City)
Con l’intesa Smart City Agreement, quindi, anche i Comuni situati nel Cratere colpito dal sisma del 2009 potranno beneficiare dei numerosi interventi messi in atto per realizzare una città e un territorio intelligente, allineandosi anche con quanto dettato dalla UE anche in materia di ricostruzione post sisma. Obiettivo dell’accordo è costruire una solida rete tra le diverse realtà del territorio, come ha illustrato Alfredo Moroni: «Smart City risulta, ad oggi, il modello di riferimento per un’amministrazione moderna ed efficace. È naturale quindi, in questo contesto, fare rete tra le varie realtà territoriali, connesse tra di loro da fenomeni culturali ed economici, che sono il sostrato connettivo di un territorio quale quello del Cratere sismico. Al giorno d’oggi, infatti, è necessario un ripensamento dell’intero governo del territorio: gli Enti Locali si trovano ad affrontare la sfida di una società sempre più tecnologica e sempre più rinnovata rispetto ai modelli di governance del passato.» (=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Abruzzo)

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale