Microsoft BizSPark per Garanzia Giovani

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Sostiene i giovani, l'imprenditorialità e le start-up in Italia Microsoft con l'iniziativa BizSpark per Garanzia Giovani: i dettagli dell'accordo con il Ministero del Lavoro.

Microsoft sostiene l’occupazione giovanile in Italia con BizSpark per Garanzia Giovani, iniziativa frutto dell’accordo tra la Casa di Redmond ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali volto a fornire ai giovani registrati al Programma strumenti, formazione e tecnologie gratuite per realizzare progetti imprenditoriali a lungo termine.

=> Garanzia Giovani 2016: gli incentivi per chi assume

L’accordo di collaborazione volto al sostegno dei giovani italiani che vogliano creare una propria azienda è stato siglato tra il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, e l’Amministratore Delegato di Microsoft Italia, Carlo Purassanta, presso la sede di Microsoft Italia. Attraverso il programma BizSpark, Microsoft Italia, dal 2008 ad oggi, ha già aiutato oltre 3.000 nuove imprese a crescere e ora le porte vengono aperte anche a tutti quei giovani catalogati come “neet”, ovvero coloro che non studiano né lavorano, di età compresa tra i 18 ed i 29 anni e iscritti al Programma Garanzia Giovani.

=> Garanzia Giovani: incentivi e report

Oltre a mettere a disposizione dei nuovi giovani imprenditori, gratuitamente, dotazioni tecnologiche, Mirosoft fornirà alle start-up che intendono aderire al progetto anche consulenza tecnica, commerciale e manageriale, opportunità di visibilità sul mercato e networking con investitori in tutto il mondo.

Requisiti

Alle start-up viene chiesto di:

  • non essere quotate;
  • essere attive da meno di 3 anni;
  • essere impegnate nello sviluppo di un prodotto o servizio software che costituirà una parte significativa delle attività attuali o previste;
  • avere un fatturato annuo inferiore a 1 milione di dollari.

Carlo Purassanta ha così commentato l’accordo:

«Oggi più che mai sostenere lo sviluppo dell’Italia significa prima di tutto aiutare i giovani ad acquisire competenze strategiche e a porre le basi per costruire progetti imprenditoriali in grado di competere a livello internazionale. Come Microsoft crediamo molto nell’importanza e nella validità di programmi come Garanzia Giovani che offrono opportunità ai nostri giovani di credere nelle proprie idee e di inventarsi il loro futuro. In questi ultimi anni, abbiamo dato la possibilità a migliaia di nuove aziende di nascere, svilupparsi ed avere successo anche a livello internazionale e ci auguriamo che ne seguiranno molte altre, mettendo a frutto talenti ed ottime idee imprenditoriali grazie all’accelerazione offerta dal digitale».

Il ministro Poletti ha aggiunto:

«La collaborazione che avviamo oggi con Microsoft arricchisce ulteriormente le opportunità che Garanzia Giovani mette a disposizione dei ragazzi che si sono registrati al programma. In particolare, questa nuova iniziativa conferma il nostro impegno per sostenere i giovani che vogliano costruire una propria attività imprenditoriale. Attraverso il fondo SELFIEmployment li aiutiamo con la disponibilità di finanziamenti a tasso zero; con questo nuovo progetto offriamo loro la possibilità di utilizzare gratuitamente risorse tecnologiche indispensabili per sviluppare in modo più efficace la propria idea di impresa».

=> SELFIEmployment: domande da marzo

I Video di PMI

Resto al Sud per giovani imprenditori