Assegno unico temporaneo: domanda ed esempi di calcolo

di Barbara Weisz

scritto il

Da luglio, su richiesta, parte l'assegno ponte per minori a carico, importo medio per sei mesi di 674 euro per figlio: platea, domanda, esempi di calcolo.

In attesa del debutto dell’assegno unico universale a gennaio 2022, parte il primo luglio 2021 il sussidio ponte (assegno temporaneo) per i nuclei familiari con figli minori (previsto dal dl 79/2021), che varrà in media 674 euro per ciascun figlio, da qui fino a fine anno ma sarà limitato alle famiglie con calcolo ISEE fino a 50mila euro che non accedono agli assegni per il nucleo familiare (ANF) e sono residenti in Italia e soggetti alle imposte sul reddito. Come ottenerlo? La domanda si presenta all’INPS entro fine mese, è ancora attesa la circolare con le istruzioni operative. Il sussidio spetta a partire dal mese in cui viene presentata la domanda ma in fase di avvio, per tutte le domande presentate entro il 30 settembre, vengono riconosciuti gli arretrati dal primo luglio. Chi presenta richiesta da ottobre, perde le mensilità precedenti.

Quanto spetta?  I Consulenti del Lavoro forniscono una serie di esempi di importo per diverse tipologie di famiglia, in relazione ad una platea stimata conta circa 2 milioni di persone, che finora potevano usufruire solo delle detrazioni in dichiarazione dei redditi per i figli a carico. Gli importi sono dettagliati nella tabella contenuta nell’Allegato 1 del decreto, e vanno da 30 euro per chi ha un ISEE fra i 49mila 900 e i 50mila euro e fino a due figli, a 217,8 euro per ISEE fino a 7mila euro e almeno 3 figli. Gli importi previsti dalla tabella aumentano di 50 euro per ogni figli con disabilità.

Assegno ponte: esempi e importi

Famiglia di cinque persone, tre figli minori, ISEE di 7mila 500 euro e reddito di cittadinanza (compatibile): l’assegno temporaneo 2021 nell’intero periodo luglio – dicembre 2021, sarà pari a 3mila 796,20.

Famiglia di quattro componenti, due figli minori, reddito da lavoro dipendente di 56mila euro annui, e 620 euro annui di ANF: prenderà 1.070,40, invece dei 620 euro di ANF. Il decreto prevede infatti una maggiorazione degli importi mensili di 37,5 euro per ogni figlio per i nuclei fino a due figli e di 55 euro per ogni figlio a partire dal terzo.

Famiglia di tre persone, un figlio disabile, reddito da lavoro autonomo pari a 46mila 700 euro all’anno, ISEE pari a 27mila euro. Ha diritto a 640,20 euro.

Famiglia di cinque persone, tre figli minorenni, reddito da lavoro autonomo di 40mila euro, ISEE a 33mila euro. Prenderà 1017 euro di assegno temporaneo.