Collegare le celle ad altri fogli in Excel

di Agnese Bascià

scritto il

Ci sono situazioni in cui si rende necessario analizzare la stessa elaborazione in modi differenti. Tale necessità si evidenzia, ad esempio, quando desideriamo trasformare i valori numerici di una elaborazione senza intaccare il contenuto della stessa, che anzi servirà da base per un numero indefinito di altre analisi.

Microsoft ha già reso disponibile da anni una comoda modalità che ci permette semplicemente di collegare una cella ad un’altra residente in un’altra cartella o addirittura in un altro file.

Vediamo come sfruttare questa semplice opportunità.

Selezionare la cella nella quale si intende visualizzare il risultato del riferimento da collegare. Scrivere all’interno il carattere =, con il mouse, quindi, selezionare il foglio e successivamente la cella desiderata, a seguire premere Invio.

La cella prescelta riporterà ora il valore della cella di riferimento e nella barra della formula verrà visualizzato l’indirizzo della cella cui è collegata.

Se abbiamo collegato nel Foglio2 la cella A1 alla cella C1 del Foglio1 nella barra della formula leggeremo l’indirizzo cui la nostra cella fa riferimento:

=Foglio1!C1

Possiamo collegare celle anche ad altre residenti in un altro file; supponiamo di voler collegare la cella A1 del nostro foglio di calcolo alla cella A1 del Foglio2 del file Elaborazioni.xlsx; la barra della formula includerà, in questo caso, anche l’indirizzo del file:
='C:[Elaborazione.xlsx]Foglio2'!A1

Volendo, infine, potremo applicare a questi collegamenti anche funzioni o calcoli matematici né più né meno di come faremmo con un normale riferimento all’interno dello stesso foglio.

='C:[Elaborazione.xlsx]Foglio2'!A1 * ((C1/B1)-10)