Partite IVA: finanziamenti in Piemonte

di Teresa Barone

scritto il

Incentivi per l’autoimpiego e la creazione di imprese in Piemonte: bando a sportello.

La Regione Piemonte ha attivato nuove misure per la concessione di incentivi mirati a favorire l’autoimpiego e la creazione di nuove attività di lavoro autonomo: l’iniziativa si inserisce nell’ambito della “Misura I.5 – PIÙ IMPRESA” e consiste, precisamente, nell’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato e contributi a fondo perduto.

=> False Partite IVA: niente tasse con la denuncia

Destinatari del bando sono i titolari di Partita IVA appartenenti a tutti i settori e gli ambiti professionali residenti o domiciliati nel territorio della Regione Piemonte: requisito fondamentale per ottenere gli aiuti, tuttavia, è presentare la domanda entro due anni dall’attivazione della Partita IVA.

Finanziamenti tasso agevolato

La Regione concede un finanziamento a tasso agevolato per investimenti di valore non inferiore a 5mila euro e relativi all’acquisto di macchinari, arredi, automezzi e attrezzature finalizzato all’avvio e all’esercizio della nuova attività.

Come ottenere i contributi

Per ottenere gli aiuti è necessario inviare la richiesta prevedendo un contributo forfetario “in conto esercizio” pari a 2mila euro lordi per quanto riguarda l’avvio dell’attività. Il bando, che si basa sulla modalità a sportello, è pubblicato sul sito della Regione Piemonte.

=> Leggi tutte le news per le PMI del Piemonte

I Video di PMI

Regime forfettario: guida ai requisiti