Contributi alle imprese terremotate ferraresi

di Teresa Barone

scritto il

Incentivi alle imprese situate nei Comuni del ferrarese per favorire la ripresa delle attività produttive post sisma.

La Camera di Commercio di Ferrara favorisce la ripresa delle attività economiche locali che hanno subito danni a causa del sisma che ha colpito l’Emilia Romagna nel maggio 2012: possono beneficiare degli aiuti le imprese situate nei Comuni di Bondeno, Cento, Ferrara, Mirabello, Poggio Renatico, Sant’Agostino, Vigarano Mainarda, Argenta.

=> Leggi tutti i bandi per le imprese colpite dal terremoto

Le risorse camerali sono messe a disposizione delle imprese per coprire le spese sostenute dal 21 maggio 2012 al 31 dicembre 2013 relative alla richiesta di consulenze professionali (finalizzate alla verifica della sicurezza e all’acquisizione della certificazione di agibilità sismica), e all’acquisto di beni strumentali e attrezzature.

I contributi sono utilizzabili anche per l’acquisto di strumentazione informatica, per l’attività formativa connessa all’utilizzo della strumentazione informatica, per acquistare arredi, per sostenere i canoni di affitto dei locali sede dell’attività d’impresa.

Gli investimenti delle imprese devono basarsi su una spesa uguale o superiore ai 3mila euro, mentre i contributi possono essere erogati fino a coprire il 50% delle spese sostenute e fino a un massimo di 8mila euro (incentivo maggiorato fino a 9mila euro per le imprese situate nelle “zone rosse” dei Comuni terremotati).

=> Sicurezza imprese colpite dal sisma: 72,8 mln dall’INAIL

Le domande potranno essere inviate dal 15 aprile e fino al completo esaurimento dei fondi.

Il bando è pubblicato sul sito della CCIAA di Ferrara

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali