Sicurezza imprese colpite dal sisma: 72,8 mln dall’INAIL

di Teresa Barone

scritto il

Contributi in conto capitale alle imprese emiliane colpite dal sisma, volti a finanziare il miglioramento della sicurezza e la ripresa dell’attività.

L’INAIL mette a disposizione un plafond di 72,8 milioni di euro a favore delle imprese emiliane colpite dal sisma dello scorso maggio: le nuove risorse sono destinate a finanziare gli interventi volti a potenziare la sicurezza.

=> Leggi tutti gli incentivi post sisma per le imprese

Grazie allo stanziamento di fondi da parte dell’INAIL, le imprese danneggiate dal terremoto (appartenenti al  “cratere ristretto”) potranno usufruire di un contributo in conto capitale  per effettuare interventi di rimozione delle carenze strutturali, mirati a favorire la prosecuzione delle attività svolte prima del sisma.

Le nuove agevolazioni saranno disciplinate secondo quanto contenuto nell’ordinanza (n.23 del 22 febbraio) emanata dal commissario delegato alla Ricostruzione e Presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani:

«Con questo provvedimento la Regione Emilia Romagna aggiunge un importante tassello a quelli già assunti, sostenendo le imprese insediate nelle aree colpite dal sisma che non rientravano in una precedente ordinanza relativa alla riparazione delle imprese danneggiate. Questo, attraverso il co-finanziamento delle spese sostenute per la certificazione di agibilità sismica provvisoria dei fabbricati destinati ad attività produttive.»

=> Sisma Emilia: contributi a fondo perduto per le PMI

Le domande per ottenere i contributi potranno essere presentate a partire dal prossimo 8 marzo.

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali