Sostegno alle imprese piacentine che depositano brevetti

di Teresa Barone

scritto il

La CCIAA di Piacenza incentiva la protezione delle invenzioni sostenendo le imprese che depositano brevetti nazionali, europei e internazionali.

Dalla Camera di Commercio di Piacenza arrivano aiuti concreti alle imprese che depositano brevetti, siano essi nazionali, europei e internazionali: un impegno reso possibile grazie allo stanziamento di risorse fino a 40mila euro.

=> Brevetti PMI: al via i finanziamenti ministeriali

I contributi camerali non possono essere superiori al 50% delle spese sostenute dall’impresa, che beneficerà di un incentivo massimo di 2mila euro per i brevetti nazionali, e di 3mila euro per i brevetti europei o internazionali: per ottenere gli incentivi è necessario che l’impresa che ha depositato il brevetto coincida con l’impresa che ha sostenuto le spese.

Ecco la presentazione dell’iniziativa del Presidente della CCIAA Giuseppe Parenti:

«Nel 2012 avevamo messo a disposizione delle nostre imprese 30mila euro, che sono stati completamente assegnati entro il mese di novembre. Per questo la Giunta ha deciso di aumentare le risorse disponibili e dare un sostegno, piccolo ma reale, ad un numero maggiore di aziende. Confidiamo nel fatto che questo intervento spinga gli imprenditori ad utilizzare la brevettazione come strumento per proteggere l’innovazione che si costruisce giorno dopo giorno in azienda.»

=> Brevetto Unico Europeo approvato: i nuovi costi per le imprese italiane

Le imprese possono presentare le domande entro il 31 dicembre 2013.

Il bando è pubblicato sul sito della CCIAA di Piacenza

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna