Credito d’imposta per assunzioni: bando in Puglia

di Teresa Barone

scritto il

Credito d’imposta per le imprese pugliesi che assumono lavoratori svantaggiati: nuovo bando dal 18 settembre.

La Regione Puglia mette in campo risorse fino a 10 milioni di euro per sostenere le nuove assunzioni da parte delle imprese locali, attraverso il credito di imposta: il bando, promosso dall’assessorato al Welfare della Regione Puglia, è destinato solo a una specifica categoria di imprenditori, precisamente alle PMI che operano nella piena legalità e lontano dal lavoro nero.

Contributi assunzioni PMI

Possono accedere al  bando, aperto a partire dal 18 settembre, solo le imprese che hanno promosso nuove assunzioni dal 14 maggio 2011 al 1 giugno 2012, attivando contratti a tempo indeterminato specialmente a beneficio di lavoratori svantaggiati.

I contributi consistono in crediti di imposta fino al 50% dei costi salariali relativi ai 12 mesi successivi all’assunzione (24 mesi nel caso di lavoratori svantaggiati). Qui di seguito l’assessore Gentile illustra nel dettaglio i soggetti beneficiari delle assunzioni.

«È un bando che nasce con i migliori auspici: andiamo a favorire chi ha già avviato percorsi di assunzione rivolti a chi vive in condizioni di svantaggio: donne con figli, disoccupati, over 50, persone con bassa scolarizzazione. Le aziende potranno godere di questa grande opportunità.

È inoltre nostra intenzione allungare il periodo di interesse fino a maggio del 2013 per favorire rinnovate possibilità di lavoro e nuova occupazione».

Maggiori informazioni sul bando sono pubblicate sul sito Finanziamenti Puglia